PARROCCHIA San Pietro Apostolo Bolgare

Audio

La Confraternita del Santissimo Sacramento.

Per Confraternita, (detta anche “Schola”), si intende, ai sensi dei Canoni 298 e seguenti del vigente Codice di Diritto Canonico, un’associazione pubblica di fedeli della Chiesa Cattolica che ha come scopo peculiare e caratterizzante l’incremento del culto pubblico, l’esercizio di opere di penitenza, di pietà, di carità, (a beneficio degli associati o anche di bisognosi, quali poveri, carcerati, moribondi), di catechesi non disgiunta dall’animazione dell’ordine temporale mediante lo spirito cristiano. Era diffusa in varie parrocchie della bergamasca con lo scopo di venerare l’Eucarestia per mezzo di una sua dignitosa custodia e di promuoverne il culto sia in chiesa che durante l’amministrazione del viatico agli infermi, ed era aggregata all’altare maggiore della chiesa parrocchiale, che i Confratelli avevano l’incarico di mantenere in ordine.
A Bolgare nel 1500, come segno concreto del rinnovamento della chiesa, dopo il Concilio di Trento, si trova istituita la “Schola del Santissimo Sacramento”. Ne parla nel 1575 nella visita Apostolica San Carlo Borromeo, che così scrive: “La schola del SS. Sacramento è diretta per mezzo di due sindaci permanenti. Non ha alcun reddito al di fuori di offerte ed elemosine:ed inoltre i singoli scolari pagano 5 soldi all’anno. Non viene mai redatto alcun bilancio”.
Le Confraternite anticamente avevano tutte un’organizzazione così ben definita,con i loro sindaci e deputati, e modalità ben precise nella elezione dei loro membri, che la loro struttura organizzativa è stata considerata parallela a quella del Comune. Il loro ruolo fu comunque significativo a livello sociale ereligioso, un passo davvero importante nella formazione della coscienza parrocchiale.
Fino a pochi decenni fa, era possibile vedere anche a Bolgare i confratelli della Confraternita del Santissimo Sacramento indossareun camice bianco e una mantellina rossa, e appeso al petto un medaglione con la J H S ,(Jesus Hominum Salvator), durante le processioni, i funerali, la “messa alta” di ogni terza domenica del mese e l’adorazionenei tre giorni delle Quarantore.
Nelle processioni i Confratelli semplici portavano una candela accesa, mentre i Priori portavano un bastone rosso, dal puntale dorato,diverso secondo la carica. La Confraternita del Santissimo Sacramento anche a Bolgare aveva come scopo principale il culto Eucaristico. Nel 1981 a causa di un incendio nella sacrestia di destra della chiesa parrocchiale, (attuale coretto),sono andati persi tutti gli abiti liturgici dei confratelli, e altri arredi sacri a uso dei confratelli e delle loro manifestazioni liturgiche.

A cura di Francesco Locatelli - Bolgare Gennaio 2019

.

Ascolta questo articolo: